“THERE IS NO END” CELEBRA TONY ALLEN AD UN ANNO DALLA SCOMPARSA

Snoccioliamo un po’ di nomi ? Eccoli: Skepta, Sampa The Great, Lava La Rue, and Danny Brown, Damon Albarn e altri ancora tutti in “There Is No End” che uscirà proprio il 30 Aprile, giorno in cui ci ha lasciato il batterista padre dell’Afrobeat, Mr. Tony Allen. Dei nomi citati sopra ci sono alcuni che da tempo collaboravano con il percussionista, Albarn ad esempio con The Good The Bad And The Queen, l’album tra l’altro è stato prodotto dal batterista dei Gorillaz Remi Kabala e registrato nel Marzo 2020. Il desiderio di Allen è sempre stato quello di condividere la sua musica soprattutto con artisti più giovani, grazie a loro vedeva la possibilità di veicolare il messaggio tra le nuove generazioni. Non è un caso se nel primo pezzo che ascoltiamo oltre a Skepta c’è Ben Okri, entrambe nigeriani che con le parole ci sanno fare: il primo già lo conoscete, il secondo che magari vi sfugge è un noto poeta e romanziere che ha vinto un Booker Prize nel 1991. In attesa degli altri singoli guarda il video di “Cosmosis”.

TRACKLIST

1. Tony’s Praeludium
2. Stumbling Down (Featuring Sampa The Great)
3. Crushed Grapes (Featuring Lord Jah-Monte Ogbon)
4. Très magnifique (Featuring Tsunami)
5. Mau Mau (Featuring Nah Eeto)
6. Coonta Kinte (Featuring Zelooperz)
7. Rich Black (Featuring Koreatown Oddity)
8. One Inna Million (Featuring Lava La Rue)
9. Gang On Holiday (Em I Go We?) (Featuring Jeremiah Jae)
10. Deer In Headlights (Featuring Danny Brown)
11. Hurt Your Soul (Featuring Nate Bone)
12. My Own (Featuring Marlowe)
13. Cosmosis (Featuring Ben Okri + Skepta)
14. There’s No End

Be first to comment