THE PUSH PIN – LEIF PODHAJSKY

IMG_8460_edit-800px_800

Prendete un canguro, ficcategli nel marsupio una Pilsner Urquell e lasciatelo tra Statford e White Chapel.
Ecco Leif Podhajsky: designer, art director, artista, dio del mushup.

Leif è di famiglia Cecoslovacca, naturalizzato Australiano, ma vive e lavora a Londra.
Al momento, può vantare collaborazioni con Tame Impala, Foals, The Vines, Lykke Li, Gypsy & The Cat, Shabazz Palaces, Young Magic, Toy, The Horrors, Mount Kimbie, Bonobo, Santigold, Kelis , Of Monsters and Men, Roots Manuva, Warp Records, Bose, Tate Modern, Nike, Kelis.

Ecco, dopo questa mitragliata di referenze, dopo aver capito che quest’uomo ha dato una faccia all’80% della musica che ascoltiamo ogni giorno, non ci sarebbe molto altro da aggiungere. Se non fosse che spiegare come Leif crea quello che crea è piuttosto difficile da spiegare. Prima di tutto: si percepisce una cifra stilistica che evidenzia come il metodo creativo di Leif sia una macchina perfettamente oliata. Secondariamente c’è un perfetto incastro tra artwork e relativi dischi. Ne è un esempio Flashlight EP di Bonobo. Ne è un altro esempio The North Borders, sempre di Bonobo si parla. Ne è l’emblema il singolo Innesrspeaker dei Tame Impala.

Bonobo-thenorthborders-leif_800
Tame-Impala-Innerspeaker-cover_800

Il meccanismo è sempre lo stesso: fluidificare, ritagliare, incollare, riepetere all’infinito. Claedidoscopico. Ma il tutto fatto con un gusto e una cognizione cromatica che rendono il risultato estremamente “bello” e descrittivo. Capisci subito di cosa si sta parlando. E ti piace, ti riempe gli occhi. Ti porta via.
Come recita Lucidity: “I know where you went, but I don’t know how you got there”.

Alla prossima.

MOUNTKIMBIE-CSFLY-PACKSHIT_800 CANYONS_800px_800 SIKE-800px_800 liquid_life_800px_800 Young_Magic_LP_cover_flat_800px_800 VINES_FP_COVER_FLAT_NOBORDER santi_eyes4.2_800 DM-ELSEWHERE-800px_800

(Per ulteriori immagini qui trovate il sito ufficiale di Leif Podhajsky)

Jack Larana

Art Director, Graphic Designer e titolare di Studio Brado.
Come illustratore e pittore lavora sotto lo pseudonimo di Notawonderboy (www.notawonderboy.com).

1 Comment

  • Reply December 10, 2015

    folko

    pazzesco

Leave a Reply