RIECCO BIRØ CON “FESTE ELEGANTI” E IL DEBUT ALBUM NEL 2019

 

«Feste Eleganti è una canzone intima che racconta del distacco tra la realtà e la mente del protagonista e del conseguente disagio che ne scaturisce. Mentre l’ambiente circostante è allegro gioviale, il protagonista è preso dai suoi ricordi. Questo contrasto viene identificato nelle camicie stropicciate, inadeguate al contesto elegante in cui ci si trova…»
Sarà successo almeno una volta anche a voi.
Così Birø descrive il singolo che introduce al debut album dove coniuga testi propri della tradizione cantautorale italiana con la musica elettronica. “Capitolo 1: La Notte”, si chiamerà così e abbiamo chiesto direttamente a lui cos’è successo dopo l’EP dello scorso anno e come suonerà l’album in uscita per Vetrodischi e spinto da RC Waves.

 

 

Cos’è successo dopo il primo EP “Incipit” ? Raccontaci in questo anno e mezzo come ti sei mosso con la musica.
Dopo Incipit c’è stata una lunga fase di sperimentazione, ho cercato di imparare a suonare e cantare meglio ma soprattutto di capire cosa fosse più adatto a me e al progetto Birø. Ho scritto canzoni molto diverse tra loro per capire su quali io mi sentissi più a mio agio e alla fine quello che ne ho capito è stato “Capitolo 1”. Diciamo che questo anno è mezzo è stato un lungo periodo di elaborazione dati.

 

Ci dai qualche anticipazione sul nuovo album ? Testi, sonorità, ispirazione e quant’altro.
Il nuovo album è molto semplicemente un concept, il ragazzo di Incipit cresce e diventa uomo. Mi ha sempre affascinato l’idea di come una persona in cerca della felicità possa poi finire nella follia e ho cercato di mettere quest’idea nero su bianco. Per quel che riguarda le sonorità mi sono distaccato dalla “cassa dritta” in favore di ritmiche un po’ più hip-hop e in generale il disco è più suonato anche se condito da una buona dose di campionamento (che comunque non abbandono mai).

 

Scegli un nome della nuova scena it pop italiana con cui vorresti collaborare in futuro e perché.
Direi Mèsa. In primis perché trovo che abbia un bellissimo immaginario e che riesca a renderlo molto bene attraverso le parole, in secondo luogo mi sembra una bravissima musicista e di conseguenza diventa anche stimolante lavorare con qualcuno che sul piano strumentale sa quello che fa.

 


DAMMI 10 PEZZI – BIRØ


Be first to comment