PLEASED TO MEET YOU FLORENT GROC

La personificazione e l’astrattismo del paesaggio di Florent Groc è già passato per qualche piccola galleria francese. E’ capace di “vestire” le forme della natura con trame colorate, qualche volta appare chiaro il riferimento a Van Gogh, in effetti il primo disegno a 5 anni dell’artista fu proprio l’Iris del genio olandese. L’Artista visivo è nato nelle colline vicino a Marsiglia nel 1987, le stesse bianche e calcaree colline che copre di colore nelle sue opere, ha poi intrapreso la strada del graphic designer spostandosi tra Marsiglia e Parigi.

Ci sono tecniche diverse, materiali diversi, interpretazioni diverse. Esiste una traccia che i ricordi e la mente dell’artista disegnano per poi lasciare spazio all’interpretazione, il risultato finale è fatto di apparenze ed esperienze cognitive. Qui i riferimenti sono a David Hockney che sostiene che sono solo i nostri occhi ad essere esausti. Il naturalismo non è il business della pittura, ma della fotografia, che porta a guardare il mondo allo stesso modo, piuttosto noioso. La pittura riesce a fare di più.

Questo che vedete qui sotto ad esempio è l’interno di un acquario, fa sorridere come un dettaglio di casa può diventare un tema così classico e caro alla pittura come il paesaggio. Tema che affascina Florent proprio per l’equilibrio delle tre componenti che determinano il paesaggio: natura, architettura e uomo.

E’ stata realizzata anche una sezione di acquerelli che contrasta fortemente rispetto al lavoro colorato del francese, qui realizzati solo in nero i paesaggi sono più definiti, più raccontati, c’è meno spazio per l’immaginazione ma restano enigmatici.

Non ci sono solo prati colline e montagne, Florent Groc gira con l’inseparabile sketchbook perchè tutto diventa d’ispirazione. Motivo quello dell’approccio fisico della pittura che l’ha portato oggi a farne il primo impegno della giornata sottraendo ore alla grafica.

Tutto quello che volete vedere e sapere di più lo trovate qui:

http://www.florentgroc.fr/

https://www.instagram.com/florentgroc/

 

Be first to comment