PLEASED TO MEET YOU BENDIK KALTENBORN

bendik_med-2

Una copertina come quella di “It’s Album Time” di Todd Terje ha il pregio di rimanere impressa, indelebile nella mente delle persone, un vantaggio per qualsiasi album. L’autore è un trentacinquenne di Oslo, Bendik Kaltenborn, a cui piace usare poche linee, colori assurdi e lettere basculanti per creare i suoi artwork. Fumetti prima di tutto, poi dal 2008 arrivano i primi lavori da freelance: manifesti per film, copertine di libri, riviste e altro ancora, Terje lo conosce ancora prima di questa fase, dai tempi del collettivo di fumettisti che risponde al nome di Dongery. S’innamora del suo stile fino a desiderare un vero e proprio ritratto, il desiderio si concretizza e così nasce la copertina di “It’s Album Time”, dove un T.T. viene ritratto in una versione lounge su piano con cocktail.

GD30OBH5.pdf

screenshot+2015-02-18+15.22.21

C’è un cliente come “The New Yorker” che della mano di Bendik si avvale spesso, poi ci sono il Washinghton Post, The New York Times, D2, The Technology Review …lo stile ovviamente è quello, inconfondibile e sempre ironico. La fumettistica come dicevamo è stata la palestra di Bendik, alcune di queste strisce, brevi per lo più, sono raccolte nel suo libro Liker Stilen a cui recentemente ha aggiunto “Adult Contemporary”, una rassegna di idioti del mondo moderno ma molto vicino alla realtà e una raccolta di acquerelli. Poi c’è BUM che da una mostra è diventata una striscia per Dagbladet il più famoso giornale Norvegese, criticato per essere stato anche troppo stupido e crudele con il suo personaggio e fonte di polemiche tra i lettori (vedi foto sotto), proprio per questo si è tradotto in una sorta di esperimento sociologico.

Rosengren-Chasing-A-Rods-3000th-Hit-2-1200

screenshot+2014-06-23+21.19.27

screenshot+2015-02-18+15.04.23

screenshot+2015-02-18+15.10.26

172313-200922d48a7141e4820917b69041d185

50f27989-2655-4c32-891c-31d0dc8c9fbe

ADULT_BUM_excerpt-650x842

ADULT_WATERCOLOR-650x842

La cosa che conta è il tratto e l’humor, quello c’è ed è tutto quello che serve per fare una buona striscia, mentre il tratto è spigoloso e i protagonisti a volte goffi a volte mostruosi, oppure ridicoli. Molti dei lavori di Kaltenborn si traducono in poster art, quella che realizza per Det Andre Teatret, di Oslo è un pezzo unico ogni volta che ti verrebbe voglia di strappare e portarti a casa per coprire una parete… fortunatamente, anche se in dimensioni più piccole, esiste uno store dove rimediare.

micetro_f_f

383111_10150394086470095_556435094_8770442_1318607667_n

 

Be first to comment