MANA E CATERINA BARBIERI TRA IL MEGLIO DEL MUTEK DI BARCELLONA

 

Parliamo del Festival che dal 7 al 10 Marzo porterà secret show, eventi pop up e artisti a sorpresa in nella capitale catalana con lo scopo di veicolare il festival oltre il muro dei fedeli. Conferenze e workshop, ma anche nomi di spessore come Move D, Porter Ricks, Maurice Fulton, Dafoe, M.e.s.h. e altri ancora. Il festival va seguito soprattutto perchè è una vetrina per le arti visive e sonorità elettroniche più sperimentali, realizzato da un associazione no-profit, dal 2009 si tiene nella città catalana l’edizione europea ma il progetto nasce a Montreal nel 2000. La comunità si allarga sempre di più, sono infatti già state annunciate le date della prima edizione a San Francisco, la seconda per Buenos Aires e la 19° di Montreal. Le esibizioni si svolgono in location di tutto rispetto a cui quest’anno si aggiunge il Laut, club che ospita per il festival la performance di M a n a, Daniele ha raggiunto traguardi importanti, le produzioni su label come Hyperdub, il progetto Vaghe Stelle e One Circle con Lorenzo Senni lo fanno uno dei nomi italiani di punta quando si parla di elettronica. Poi c’è Caterina Barbieri con i suoi synth, per noi una scoperta tutto sommato recente, dalla traccia “Virgo Rebellion” per Stroboscopic Artefact dello scorso anno , ma consigliamo di ascoltare anche l’album “Pattern of Consciousness” che porterà live all’Antica Fabrica Damm Estrella. Potete informarvi su tutto il programma del festival qui.

Be first to comment