MELODIES INTERNATIONAL DI FLOATING POINTS IN USCITA CON DUE RARITA’ DAI ’70

 

Ecco, quando parliamo di Melodies International siamo felicissimi ma contemporaneamente ci sentiamo ignorantissimi. Si perchè ti accorgi come c’è ancora tanto da scoprire o da ripescare dal passato, chiaramente per farlo devi seguire i Prof. del mestiere e Floating Points padre e padrone della label è uno di quelli. Come ti abbiamo già detto in precedenza dal 2015 mette a disposizione, per chi vuole veramente collezionare perle, l’opportunità di entrare in possesso dell’impossibile. Confuso ? In definitiva si tratta di ristampare tracce difficili da recuperare se immaginiamo che quelle band magari non erano nomi stravolgenti e le copie erano già poche al tempo. Ma bisogna avere una certa fame di musica per arrivarci, e questa volta la fame ha portato la crew di Melodies International su altri due pezzoni degli anni ’70 (dopo il salto troverai il nostro contributo alla precedente release dedicata a “Open Soul” dei Tomorrow People). Si tratta di “Everything That Shines Ain’t Gold” di Maurice Moore che con la band al tempo suonava prima di James Brown, Funkadelic e Kool & The Gang, proprio quest’anno il pezzo compie 40 anni e Sam Shepherd non poteva perdere l’occasione di riportarlo oltre che nei suoi djset anche a tutti noi. Un 12″ dove sul lato A troverete l’originale su quello B un edit di Floating Points,  L’atra bomba è “Disco Baby”di Y.Gershovsky, datata 1979, anche qui versione OG sul lato A mentre nel lato B del 7” Sam Shepherd e Red Greg forniscono la loro versione. Tutte e due le pubblicazioni saranno fuori il 28 Giugno ma il pre-order è già disponibile… intanto spizzati questa attraverso il suono metallico del tuo pc .

 


MELODIES INTERNATIONAL DI FLOATING POINTS RISTAMPA “OPEN SOUL” DEI TOMORROW’S PEOPLE

Be first to comment