DAMMI 10 PEZZI – CONCERTO

Si chiamano Concerto e rispondono al nome di Alessandro Donadei e Biancamaria Scoccia, hanno appena visto uscire il loro album d’esordio per Totally Imported e noi ci uniamo al coro di quelli che ne stanno parlando bene. Processo lungo quello di “What About Concerto?” durato anni, ma sappiamo che per le cose belle ci vuole pazienza. Il synth pop del duo romano ha colpito grazie alla voce di Bianca e i suoni di Alessandro che per l’occasione hanno motivato le loro scelte per questa edizione speciale di DAMMI 10 PEZZI… spizza i consigli dopo il salto.

 


Sicuramente la cosa che ci ha catturato subito è il groove di basso e batteria che per tutto il brano mantiene un “potere magnetico”. Il sound della voce è sempre stata la carta vincente dei Daft Punk e qui con l’utilizzo del vocoder hanno fatto jackpot! La semplicità del pezzo è disarmante, 4 accordi per 4 minuti, un riff ripetuto all’infinito e l’arrangiamento molto scarno… ma il sound dice tutto. Per questo i Daft Punk sono irraggiungibili.


Adoriamo Pomo, in particolare il suo disco “The other Day”, e forse abbiamo scelto il pezzo più sfigato… ma ci ha colpito il sound degli anni 50/60 catapultato nella sua musica elettronica, con un risultato pazzesco. E il richiamo della drum agli Spandau Ballet di “True” ci ha molto ispirato per la nostra traccia “Maionli”.


TEED ci manca tantissimo! Lo abbiamo sentito live 3 anni fa e aspettiamo un suo nuovo disco con ansia. Alessandro si è innamorato del giro di basso iniziale di questo pezzo e lo ha riscritto e suonato sul moog per 3 ore di fila. Teed is an obsession!!


Siriusmo è un pazzo e la sua follia è travolgente. Il suo sound è unico e molti pezzi che possono sembrare banali, con un ascolto più attento, contengono bellissimi particolari. In questo pezzo, dal titolo impronunciabile, la voce è curata in modo molto particolare, e sicuramente inusuale.


Il riff di chitarra messo in loop è bellissimo, peccato che il pezzo duri solo poco più di un minuto! Per noi Breakbot è il maestro assoluto del sound disco funk anni 70/80, che con lui non è più retrò (ovviamente nella musica elettronica, altrimenti il King è George Duke).


Le atmosfere eteree di Apparat ti trascinano nel suo mondo, e noi ci siamo entrati di brutto. “Walls” è il primo disco che Alessandro ha regalato a Bianca ed entrambi lo abbiamo “catalogato” come uno degli album più belli di musica elettronica. Abbiamo scelto “Arcadia” perchè la voce di Thom Yorke aggiunge tantissimo valore al brano di Apparat.


J.Views (al tempo J.Viewz) è un grandissimo sperimentatore. “Far too close” è il primo dei suoi pezzi che abbiamo scoperto,e poi riascoltato milioni di volte, anche suonato live in acustico. Per noi è stata una vera e propria droga, e quando è uscito il suo ultimo album, “401 DAYS”, abbiamo veramente capito quanto lui sia unico e geniale. Con un progetto, chiamato DNA Project, ha realizzato un disco meraviglioso e che lo rispecchia al 100%. Ha creato un sito web parallelo, omonimo del progetto, con cui è riuscito a coinvolgere i sui fans durante la realizzazione di tutto l’album, pubblicando materiale audio e video costantemente: noi abbiamo seguito tutta la realizzazione di ogni brano, passo dopo passo, campione dopo campione, testo dopo testo, ed è stata un’esperienza pazzesca.


Che dobbiamo dire dei Justice? Sono una mina che scoppia e ti sconvolge. Sono il duo che ci ha introdotto (in particolare per Alessandro) alla musica elettronica. È difficile scegliere tra i loro pezzi, ma questo ha una vocal molto particolare, un sound molto curato e comunque mantiene molte sonorità acustiche, dalla batteria ai violini.


Due ragazzini che hanno sconvolto la scena elettronica. Suoni fighissimi che mantengono la tradizione UK, ma con una fortissima personalità. I Disclosure sono unici e abbiamo scelto un loro pezzo a caso, tanto dei loro due album ci piace veramente TUTTO.


<<I knew that it could be the SOUND OF THE FUTURE […]. MY NAME IS GIOVANNI GIORGIO BUT EVERYBODY CALLS ME… GIORGIO.>>


Con affetto e amore per la Musica Bella.
A&B aka CONCERTO.

BONUS TRACK

Be first to comment